Prati, il quartiere elegante e magnifico

Oggi vi presentiamo il rione Prati dove si trova la nostra scuola Accademia Studioitalia. Prati si trova sul lato destro del fiume Tevere ed è l’ultimo rione della Capitale. Oggi la zona è conosciuta soprattutto per le eleganti vie circondate da palazzi di stile umbertino, molti negozi per fare spese, chiese e monumenti. Ma fino a poco tempo fa al posto di questo quartiere c’era solo campagna, prati e paludi.

I primi edifici apparvero nel 1883 e la zona divenne ufficialmente il rione di Prati nel 1921. Una curiosità consiste nel fatto che l’impianto urbanistico del rione fu costituito in tal modo che nessuna delle nuove vie avesse come sfondo la cupola della basilica di San Pietro. In questo modo il nuovo Regno d’Italia, fortemente laico, voleva dimostrare di non avere bisogno di relazioni con il Papa e la chiesa cattolica. Ma basta con la storia e vediamo cosa vale la pena di vedere in questa zona.

Uno dei simboli di Roma Prati è il Palazzo di Giustizia chiamato dai Romani “Palazzaccio”. L’edificio è la sede della Corte Suprema di Cassazione e si affaccia su Piazza Cavour. A pochi metri dal Palazzaccio si trova il famoso Castel Sant’Angelo chiamato anche Mole Adriana perché fu costruito come la futura tomba per l’imperatore Adriano. In seguito il l’edificio divenne una fortezza dove i papi potevano rifugiarsi dai nemici. Oggi possiamo visitare il Castello per ammirare dalla sua cima uno dei più bei panorama della città. Sempre nelle vicinanze si può vedere una chiesa un po’ atipica. Stiamo parlando della Chiesa del Sacro Cuore del Suffragio chiamata ‘’il piccolo Duomo di Milano’’ a causa del suo stile neogotico. Un altro punto importante del rione Prati è Piazza di Risorgimento che confina con le mura di Città del Vaticano. Parlando di Prati non si può tralasciare Via Cola di Rienzo con tutti i suoi negozi, bar e locali. Prendendo questa strada si arriva direttamente a Piazza del Popolo ma qui siamo già in un’altra zona di Roma – Campo Marzio.

Per raggiungere Prati basta prendere la metropolitana A e scendere alla fermata Lepanto oppure Ottaviano.


Scritto da Dominika Olejnik

Ostia: la città da scoprire

Ostia è un quartiere di Roma che si trova sul mare, alla foce del fiume Tevere, a circa 30 km dal centro. Oggi è conosciuta soprattutto per le sue spiagge dove i romani passano i weekend o i pomeriggi liberi, ma Ostia è anche una città molto antica con una ricca storia.

Ostia fu fondata, secondo la tradizione, nel 620 a.C. da Anco Marzio il quarto re di Roma e per molti anni fu il porto più importante della città. Nel Medioevo, quando i confini della linea costiera cambiarono, il Papa Gregorio IV ordinò di costruire una nuova città con il porto poco distante dal vecchio sito: questa prima fu chiamata Gregoriopoli, ma poi si tornò al vecchio nome, Ostia. Oggi, dopo tanti secoli il porto storico si è allontanato dal mare ed è a 7 km .

A Ostia il posto più importante da visitare sono gli scavi di Ostia Antica. I monumenti più interessanti sono  soprattutto la basilica, l’anfiteatro e alcune case private: la casa meglio conservata è la Casa di Diana con il suo cortile. Possiamo visitare anche le Terme imperiali o termopili e la Taverna antica con dipinti sule pareti.

Per arrivare a Ostia si deve prendere il trenino dalla stazione Porta S.Paolo (metro B- Piramide) direzione C. Colombo.

Scritto da Magdalena Nieśpiałowska


Photo credits: https://it.wikipedia.org/wiki/Ostia_(citt%C3%A0_antica)#/media/File:Panoramica_Teatro_di_Ostia.jpg