Monti. Cosa vale la pena vedere?

Dopo i Prati vi consigliamo di vedere un altro rione di Roma – Monti. È il primo rione della Capitale e il suo nome deriva dalla particolare locazione geografica del quartiere, edificato proprio a cavallo di 3 colli di Roma: l’Esquilino, il Viminale e il Quirinale.

Il rione Monti è in continuo movimento non solo grazie alle attrazioni turistiche, ma anche per la presenza delle grandi vie principali: Via Cavour e Via Nazionale. Tutto il quartiere però ruota intorno alla piazzetta di Madonna dei Monti, con la caratteristica Fontana dei Catecumeni che è il luogo di ritrovo principale sia degli abitanti, sia dei turisti. Rione Monti è un quartiere di atmosfere e piccoli spazi. Gran parte della sua bellezza deriva dalle sue stradine strette dove resistono ancora i piccoli commercianti e artigiani, dai palazzi antichi, dalle insegne scolorite di osterie e taverne. Forse proprio a causa di questo è un quartiere pieno delle gallerie d’arte e delle vinerie. La zona è piena dei locali alternativi e alla moda dove cenano non solo i turisti, ma anche la gioventù romana.

I tesori storici di rione Monti sono basiliche di San Giovanni in Laterano e di Santa Maria Maggiore, due tra i più importanti luoghi sacri del cattolicesimo. Altra chiesa assolutamente da visitare è quella di San Pietro in Vincoli. Questa basilica è sicuramente da vedere anche per la presenza del Mosè di Michelangelo, una delle opere più belle del grande artista. Oltre alla scultura di Michelangelo, San Pietro in Vincoli custodisce anche le sacre catene di San Pietro.

Il rione di Monti è raggiungibile con la metro B. Basta scendere alla fermata Cavour o Colosseo.


Scritto da Dominika Olejnik


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *