Villa Torlonia: Roma e le sue bellezze.

Villa Torlonia, entrata principaleAnche questa settimana Anna ha deciso di andare ad esplorare la nostra bellissima città. Questa volta ha visitato Villa Torlonia, una delle più belle ville della capitale. Con il suo solito stile aggrazziato ha deciso di pubblicare sul blog le sue impressioni e le sue foto. Buona lettura!

 

Se volete passare i tempo lontano dal centro nella zona più tranquilla, potete visitare Villa Torlonia. Nel parco si trovano musei, teatro e altri posti culturali e scientifici. Noi ci concentriamo su tre musei più belli: Casino Nobile, Casina delle Civette e Casino dei Principi.

Affreschi soffitto villa torloniaPer arrivarci dalla nostra scuola possiamo prendere la metro A dalla stazione Ottaviano e cambiare la linea a Termini, scegliendo direzione Rebbibia-Jonio. Scendiamo alla fermata Bologna e passiamo via Ravenna, oppure possiamo prendere l’autobus 62 e scendere alla fermata Torlonia/Nomentana.

All’inizio visitiamo Casino Nobile. Questa villa ha appartenuto al nobiluomo Giovanni Torlonia, che grazie all’architetto Giuseppe Valadier, all’inizio dell’Ottocento poteva ampliare l’edificio. Il primo piano aveva la funzione rappresentativa e le sale hanno decorazioni (dipinti e bassorilievi) varie, pieni dei simboli dalla mitologia, ma anche legati, per esempio, ai poeti e artisti italiani. Negli anni 1925-1943 villa ha appartenuto a Benito Mussolini che ha costruito un bunker   nel piano interrato. Attualmente possiamo ammirare non solo gli interni, ma anche, salendo al secondo piano, i quadri (realismo romano) dal Museo della Scuola Romana.

vetrate villa torloniaDopo possiamo andare alla Casina delle Civette. Questo museo attira con il suo aspetto che ricorda un villino favoloso. Progettato nel 1839 dall’architetto Giuseppe Jappelli come una capanna svizzera, è stata trasformata all’inizio del Novecento nella casa eclettica. Di là possiamo ammirare soprattutto vetrate bellissime con i motivi floreali e degli animali. Inoltre, su alcune parete, invece, possiamo osservare i motivi del trifoglio e dell’edera.

Alla fine andiamo al Casino dei Principi. È un piccolo museo che serve per presentare le mostre contemporanee. Adesso possiamo vedere una mostra legata a Arturo Dazzi (scultore e pittore italiano del XX secolo).

Buona visita!

Anna Widera


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *